E' un progetto innovativo di educazione ambientale e animazione socio-culturale che ha come obiettivo prioritario quello di favorire il benessere psicofisico dei bambini attraverso lo sviluppo di più occasioni di contatto con gli ambienti naturali.

 

 

<<Natura e Salute>> sarà uno dei temi che verranno affrontati nella prossima Conferenza annuale di EUROPARC Federation dal titolo “Understanding the value of nature”, prevista dal 28 settembre al 1° ottobre in Irlanda, presso il Killarney National Park. Uno dei 15 workshop tematici della Conferenza avrà, infatti,  come titolo “ Il valore di una Natura Sana per Gente Sana (The value of Healthy Nature for Healthy People)”.

I lavori prenderanno spunto dalla prova incontrovertibile che la natura è un fattore essenziale per garantire la salute umana. I partecipanti proveranno quindi a rispondere alla seguente domanda: come possono le Aree Protette e i siti Natura2000 svolgere un ruolo più efficace nel fornire accesso e servizi sicuri, e cercare di lavorare con altri partner in materia di salute e sport, per fornire alla politica idee e iniziative?

 

Rob Jules, del National Trust inglese, traccerà il profilo di un progetto innovativo, il primo del suo genere, che ha portato partner diversi a lavorare nell’ambito di sport differenti in Inghilterra svolti nelle Aree Protette, come luogo di attività sane e quindi convincere i cittadini a passare più tempo all'aria aperta.

Il workshop cercherà, inoltre, di costruire una rete di conoscenze di casi di studio provenienti da tutta Europa, per mostrare come possono essere costruiti i partenariati, e, di conseguenza, come possono essere investite nuove fonti di finanziamento nella gestione delle Aree Protette.

Il tema “Natura e Salute” rientra tra le aree prioritarie della nuova Strategia 2015-2021 di EUROPARC Federation, con l’obiettivo strategico di accrescere la consapevolezza dei benefici della natura per la salute umana e, al tempo stesso, facilitare azioni incisive da parte degli amministratori delle Aree Protette e di quelli del settore “salute”.

Per raggiungere questo obiettivo, la strategia vuole sviluppare le seguenti azioni:

  • Condividere esperienze e sviluppare buone prassi sui legami tra natura e salute in aree protette a livello europeo.
  • Sviluppare una sorta di “manuale” per gli amministratori di aree protette per promuovere l'attività fisica all’aria aperta da parte dei visitatori e dei cittadini.
  • Contribuire tramite le esperienze europee alla preparazione delle linee guida della IUCN in tema di <<Natura e Salute>> e alle iniziative che si stanno sviluppando in tema  di Healthy Park Healthy People – PARCHI SANI, GENTE SANA.

A livello mondiale e europeo, il tema “Natura e Salute” sta diventando sempre di più una priorità… e in Italia? Nonostante la scarsa attenzione e lo scarso interesse da parte delle istituzioni pubbliche a un tema di così grande attualità, il progetto “Equiibri Naturali” va avanti… sperando che venga fatto proprio da tutte le nostre Aree Protette.