In una prima fase, il coordinamento operativo del progetto a livello nazionale è stato affidato all’AIDAP Onlus, Associazione Italiana dei Direttori e funzionari delle Aree Protette, che da qualche anno ha passato il testimone ll’Istituto Pangea Onlus, una NGO basata nel Parco Nazionale del Circeo, da quasi 20 anni specializzata per l’educazione ambientale e la formazione per le aree protette e per questo accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) - Dipartimento per lo sviluppo dell’Istruzione - come soggetto formativo del personale della scuola, come previsto dal D. M. 177/200, art. 2-c.4, che si è occupato principalmente delle attività didattiche e formative inerenti il progetto.

Dopo la prima fase di sperimentazione, con attività di animazione più mirate alla riscoperta delle emozioni che la Natura può offrire, condotte da personale delle Aree Protette e da collaboratori esperti in educazione e interpretazione ambientale, con il coordinamento garantito da esperti dell’AIDAP prima, e adesso dell’Istituto Pangea, è stata creata una “Task Force Nazionale”, composta da rappresentanti delle Istituzioni e degli Enti promotori.

A livello operativo, ogni realtà dovrebbe costituire una “task force locale”, composta da diversi attori sociali (esperti psicologi dello sviluppo e dell’età evolutiva; pediatri; esperti in neuropsichiatria infantile; operatori dell’educazione ambientale; docenti; famiglie, ecc.) che dovrebbe promuovere e sviluppare interventi, eventi, azioni in maniera condivisa e partecipata. Nello specifico, le azioni dovrebbero portare all’organizzazione di:

  • workshop e seminari al fine di illustrare lo “stato dell’arte” relativo al rapporto bambini/natura/benessere e di condividere finalità ed obiettivi del progetto, nonché di mettere a punto i passi successivi e consequenziali da compiere.
  • workshop e corsi di aggiornamento, gratuiti, per i docenti che vorranno partecipare a Equilibri Naturali, in modo da facilitare al massimo la partecipazione, con lo scopo di condividere i principi e gli obiettivi del progetto e di progettare, insieme, il suo svolgimento.
  • attività e iniziative di animazione culturale e di interpretazione ambientale per le famiglie, a integrazione e sostegno dei progetti didattici svolti in ambito scolastico, condotte dagli operatori, volte a far riscoprire i valori e le “emozioni” della natura, a migliorare le conoscenze delle opportunità offerte dal territorio, a promuoverne un maggiore godimento e maggiore partecipazione alla sua gestione.

il progetto

EQUILIBRI NATURALI

è declinato da

Istituto Pangea onlus