Equilibri Naturali è un progetto innovativo di educazione ambientale e animazione socio-culturale, volto a recuperare il rapporto tra natura e bambini, per il loro benessere, ispirato da una “campagna” internazionale che coinvolge milioni di persone e migliaia di aree protette, che ha preso avvio nel 2008.

La campagna parte dalla constatazione che i ragazzi (e le loro famiglie) stanno gradualmente perdendo la conoscenza della “Natura Vera”: il tempo libero non è più passato all’aria aperta, ma piuttosto nei centri commerciali e i bambini passano una media di 36 ore la settimana davanti ad uno schermo TV, playstation, computer.

Tra i risultati di questo allontanamento dalla natura, si registra l’aumento di malattie, l’aumento dell’obesità infantile (i bambini Italiani sono i più obesi d’Europa). In prospettiva, la non conoscenza e il mancato attaccamento a un luogo naturale preferito si tradurrà, nel prossimo futuro, anche in una mancanza di attenzione, di attaccamento e d’interesse verso la tutela della natura, verso la qualità del proprio ambiente e verso le aree protette.

La campagna contro quello che è stato definito il “deficit di natura” è iniziata negli USA con la campagna “No Child Left Inside” con l’adesione di numerosi Enti, istituzioni governative federali, associazione e gruppi d’ azione di cittadini, che ha portato alla creazione di una vasta coalizione di organizzazioni, denominata “Children and Nature Network” (www.childrenandnature.org).

La natura dei Parchi costituisce lo scenario ideale per recuperare il rapporto tra famiglie, bambini e suggestioni dell’ambiente naturale e per questo motivo, il progetto “Equilibri Naturali” sta cercando di creare le condizioni per facilitare le visite ai Parchi, per promuovere progetti di educazione e animazione ambientale svolti all’aria aperta, per diffondere uno stile di vita più vicino alla natura e ai suoi benefici, per il fisico e per lo spirito.

 

il progetto

EQUILIBRI NATURALI

è declinato da

Istituto Pangea onlus